Calcio estero. La sintesi dell’ultima giornata di campionato

0

larrivy

LIGA
E’ una liga strana,diversa da quelle degli ultimi anni,ma non troppo da quella appena passata.Nella notte di halloween e’
il Celta Vigo a fare lo scherzetto al Barcellona di Luis Enrique che cade a domicilio grazie ad una rete dell’ex”bidone” della nostra serie a,Joaquin Larrivey.E’ un Barça sfortunato che colpisce quattro legni,ma anche lontanissimo dal dare una vera dimostrazione di forza,la difesa scricchiola,era solo un caso che i blaugrana non avessero subito neanche un gol prima del clasico e adesso i nodi vengono al pettine e se Luis Enrique vorrà ostacolare il Real di Ancelotti dovra’metterenel suo ruolo Luis Suarez, perche’ spostato sulla fascia destra,perde il 70 per cento del suo potenziale. Anche l’altra capolista,il Siviglia cade in casa dell’Atletich Bilbao,finalmente tornato alla vittoria tra le mura amiche grazie alla rete di Aduriz,quindi adesso a comandare e’ solo il Real Madrid tallonato a -1 dall’Atletico e dal sorprendente Valencia che
nella giornata di domenica espugna un campo difficile come quello del Madrigal e da una una dimostrazione di forza che in pochi si aspettavano.Nonostante ci siano cinque squadre in 2 punti,esiste una favorita,e questa e’ il Real Madrid,che dopo aver sconfitto il Barça,distrugge il Granada e si trova 50 giorni dopo la debacle casalinga nel derby con l’Atletico,in testa alla classifica,completando una grande rimonta.Gli uomini di Ancelotti in questo momento non hanno eguali in europa,sono
in uno stato di grazia mai visto in questi due anni vincenti del tecnico di Reggiolo,giocano a memoria un calcio basato sulla tecnica del ritrovato Isco,Benzema,Ronaldo e James Rodriguez autentico crack di questa parte di stagione,autore di tre capolavori dalla distanza dall’ inizio del campionato,i corti fraseggi andati in scena sabato a Granada tra questi quattro interpreti,rappresentano l’esaltazione dell’estetica e una squadra che,aspettando un certo Bale,fa gia’ paura a tutti.
Ottima la vittoria anche del’Atletico Madrid in casa contro il Cordoba,un’avversario non certo irresistibile che per la prima ora di gioco regge il colpo,per poi sprofondare nelle le quattro reti dei Colchoneros.Protagonista della serata l’atteso Griezmann che si sblocca finalmente in campionato.Nessun minuto a disposizione per Alessio Cerci.

Manchester City vs Manchester United

PREMIER LEAGUE
Nessun scossone in vetta alla classifica,dove vincono le prime tre a partire dal Chelsea, che soffre e gioca sottoritmo contro il Qpr punito da un rigore di Eden Hazard dopo che gli uomini guidati da Redknaap avevano trovato la parita’ con un gran gol di tacco del solito Austin.Vince anche il sorprendente Southampton in casa dell’Hull grazie ad una rete di Wanyama nei primi minuti di gioco.Ottima la prestazione di Pelle’ed in generale di tutti i saints che creano molteplici palle da go in
trasferta e rischiano poco dietro contro una squadra che settimana scorsa aveva bloccato il Liverpool sullo 0-0 ad Anfield. Soffre ma porta a casa la vittoria il City,che esce vittorioso da un derby di Manchester davvero bellissimo,giocato a ritmi forsennati che ha visto il Red Devils, rimasti in 10 uomini a fine primo tempo per l’espulsione ingenua di Smalling avere una grande reazione, guidata da cuore e voglia di vincere e soprattutto da un grande Rooney che l’ha vista sfiorare
il pareggio piu’ volte nella ripresa.Da condannare invece lo sputo di Fellaini ad Aguero,entrambi tra le altre cose autori di un ottimo macht,impreziosito per quest’ultimo dal gol che ha deciso l’incontro e che lo porta a guidare la classifica dei cannonieri con 10 reti ed ad essere sempre piu’decisivo,un calciatore che meriterebbe piu’elogi di quelli che gia’ riceve e magari anche una squadra che lo aiuti di piu’ nelle serate di Champions.E’ proprio nella la zona Champions che
si riaffaccia l’Arsenal che strapazza 3-0 il Burnley, grazie soprattutto ad un grandissimo Sanchez autore di una doppietta. Ad affiancare l’Arsenal c’e il West Ham di Allardyce che rimonta due reti al Britannia Stadium contro lo Stoke,non certo il piu’facile dei clienti da affrontare in trasferta,a seguire troviamo lo Swansea che centra un ottimo pareggio in casa dell’Everton nonostante l’inferiorita’numerica e subito dopo Liverpool e Tottenham,non certo autori fino ad adesso di un grande
campionato,i Reds vengono sconfitti in casa del Newcastle,non aiutati ancora una volta da una pessima prestazione di Balotelli, mentre gli Spurs trovano una sofferta vittoria in casa Dell’Aston Villa(in crisi nera)grazie ad una punizione di Kane negli ultimi secondi dell’incontro,che trova una fortunata e decisiva deviazione.Fondamentale per la salvezza l’incontro che va in scena lunedi sera tra Cristal Palace e Sunderland.

Altri campionati
In bundesliga la partita di cartello era quella tra Il Bayern ed il Borussia Dortmund di Jurgen Kloop,che trova il vantaggio con il solito Marco Reus nella prima frazione di gioco per poi essere rimontato dalle reti dell’ex della partita,Lewandovski,e dal rigore decisivo nelle ultime fasi di gioco,di Robben.Per i bavaresi si tratta della quarta vittoria nelle ultime cinque gare e la conferma del primo posto solitario a piu’4 sul Wolsburg.Crisi nera in campionato per il Dortmund,che non lottera’
per la vittoria del campionato,come per altro nemmeno nei due anni passati,ma sicuramente avra’modo di rialzarsi e lottare per la qualificazione in Champions,competizione in cui quest’anno stanno dando il meglio di se guidando il girone a punteggio pieno.Si rialza nei bassifondi il Werder che va ad affiancare in un incredibile coppia all’ultimo posto i gialloneri di Klopp,grazie alla vittoria sul difficile campo del Mainz. In Francia mantiene la vetta il Marsiglia vittorioso 2-1 nel posticipo contro il Lens inseguito dal PSG che sabato soffre a Lorient ma vince in rimonta con le reti del giovane Bahebeck e di Cavani.Male il Monaco che nell’anticipo del venerdi’impatta 1-1 in casa contro il Reims.

lippi

L’approfondimento
Marcello Lippi ed il suo Guangzhou sono campioni di Cina per il quarto anno consecutivo,il terzo con il tecnico viareggino alla guida,
che arricchisce sempre di piu’un palmares ed una carriera straordinaria, coronata quella notte del 9 luglio 2006 a Berlino da
quella Coppa del Mondo che noi italiani non dimenticheremo mai,per la quale dovremmo sempre ringraziarlo.
Dopo un ottima carriera da calciatore nelle file di Savona,Pistoiese,Lucchese e soprattutto Sampdoria,Lippi inizia la
sua carriera da allenatore nelle giovanili della societa’blucerchiata e tra i professionisti nel Pontedera.Dopo qualche difficolta’
iniziale,arrivano le prime soddisfazioni come allenatore di Cesena e Atalanta,tanto da essere chiamato alla guida del Napoli che
porta alla qualificazione europea nonostante i problemi economici.
Nel 1994 la grande occasione,la chiamata della Juventus,una grandissima del nostro calcio che pero’sta attraversando un momento
difficile,da nove anni non vince il titolo ed ha appena cambiato dirigenza,Nessuno crede allo scudetto,che invece arrivera’e sara’
solo l’inizio di un quinquiennio di successi,con 3 scudetti,una coppa italia,due supercoppe italiane,una coppa campioni,una coppa
intercontinentale.Torna alla Juventus nel 2001 dopo una parentesi sfortunata all’Inter,e rivince in tre anni due scudetti.
Nel 2004 viene chiamato alla guida della nazionale italiana che portera’ due anni dopo in cima al mondo e lo collochera’,se ce
ne fosse stato ancora bisogno tra i migliori allenatori della storia del calcio,probabilmente assieme a Rocco,Sacchi,Capello,Ancelotti
e Trapattoni il migliore tra gli allenatori di casa nostra.Probabilmente si chiude con l’esperienza vincente in Cina la carriera di
uomo che nella sua vita ha conosciuto quasi esclusivamente la parola vittoria.

About Author

Avatar

Nasce nel 1988 a Viareggio. La passione totale per il calcio e lo sport in generale è nel suo DNA. Lavora come arbitro presso la sezione di Viareggio dell'AIA ed è istruttore presso una palestra locale.

Leave A Reply