La presbiopia mettila “in tasca”.

0

presb(Foto: tuttasalute.net)

Da oggi è possibile risolvere la presbiopia, una condizione fisiologica dell’apparato visivo legata all’età, con un innovativo sistema laser che impiega una tecnologia a femtosecondi. Questo laser è l’unico tra i laser per la chirurgia della cornea che si contraddistingue per l’eccellente precisione d’incisione, la velocità, la modalità “soft” di trattamento e che soprattutto consente di inserire una lente intracorneale evitando che si formino delle micro pieghe. Il laser permette di creare una tasca in 3D con una superficie molto liscia che agevola il posizionamento della lente intracorneale, evitando l’attrito che potrebbe inficiarne il funzionamento.Abbiamo elaborato un nuovo metodo- spiega Marco Fantozzi oftalmologo tra i più esperti che opera alla Casa si cura San Rossore di Pisa- per inserire la lente per la presbiopia con questo laser di nuova generazione che ha profilo ottimale per la tasca corneale, che minimizza il rischio di formazione di micro pieghe, che si presentava con altre tipologie di laser- spiega Fantozzi. Questo intervento non provoca alcun danno ai tessuti ed è anche ripetibile ossia è possibile sostituire, se necessario, la lente con una di gradazione superiore. Ha una durata di 10 minuti, non è necessaria alcuna degenza e l’unico accorgimento da attuare è l’uso di appositi colliri. Non presenta effetti collaterali, può comparire nelle prime ore dal posizionamento della lente solo una lieve sensazione di corpo estraneo- conclude Fantozzi.

About Author

Monica Assanta

Viareggina con studi universitari a Milano si laurea in Scienze Politiche e intraprende la propria carriera nel mondo della comunicazione medico scientifica. Giornalista nell'area della salute, tiene corsi di formazione sull'importanza della comunicazione e sugli strumenti per le media relation . E’ stata docente per l’Università di Milano del corso “Comunicare la Salute” diretto ai laureandi in Medicina e Chirurgia ed è membro del Consiglio Direttivo del’UNAMSI (Unione Nazionale dei Giornalisti Scientifici)

Leave A Reply