Maltempo, emergenza a Carrara. Esondano i torrenti Carrione e Parmignola. FOTO.

0

carrara

 

Gravissima la situazione a CarraraIl torrente Carrione ha esondato e, a seguito del crollo di un muro, ha invaso via Argine Destro, ad Avenza, scendendo fino alla zona marittima. Marina di Carrara è sott’acqua. I mezzi di soccorso sono arrivati nel punto in cui il fiume ha sfondato l’argine e per chiuderlo vi sarebbe la necessità blocchi di marmo, ma raggiungere le cave risulta al momento impossibile.

 

marina di carrara1

 

Il sindaco Angelo Zubbani e la Prefettura hanno smentito la presenza di morti (come era stato riportato nelle prime ore della mattina): sono state ritrovate e messe in salvo le due persone alloggiate nei pressi del luogo dell’esondazione che, inizialmente, risultavano disperse. Partite, in alcune zone di Marina di Carrara, le operazioni di evacuazione: i vigili del fuoco hanno installato i motori sui canotti perchè la forza della corrente impediva di spingerli. Portati in salvo anziani e bambini.
Attività commerciali della zona in ginocchio. Sono stati salvati con l’elicottero anche cinque operai che, per evitare l’ondata di piena, si erano rifugiati sul tetto dell’azienda a in cui lavorano. Numerose le famiglie che non possono aprire la porta di casa per il rischio di essere travolte dalla piena.

 

marina di carrara

La Protezione civile: “non uscite”. Problemi elettrici all’ospedale, interrotta la Tirrenica, chiuse scuole e uffici pubblici.

Alle 5,41 di questa mattina i cittadini sono stati raggiunti da un sms della Protezione civile che invitava a stare ai piani alti e non uscire in strada con l’automobile. Il sindaco ha già emesso un’ ordinanza con la quale chiede alla popolazione di non uscire di casa ed è stata ordinata la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, nonché di alcuni uffici pubblici.
Grossi guai anche all’ospedale di Carrara, dove è saltata la corrente elettrica.
E’ stata ripristinata alle 9,10 la circolazione ferroviaria sulla linea Tirrenica, rimasta interrotta dalle 7,30 fra Sarzana e Massa per l’esondazione del torrente Parmignola. La linea ferroviaria Aulla-Lucca è tutt’ora interrotta.

carrara1
La storia si ripete anche a Carrara, terzo simile copione negli ultimi 11 anni.

Nel 2003, nella tragica alluvione in cui perse la vita Idina Nicolai, il torrente aveva esondato soprattutto nella zona di Carrara Centro. Nel 2012, sempre nel mese di Novembre, due distinte alluvioni: la prima in zona Bonascola (con conseguente spaccature di alcune strade e reticolo di fossi tombati saltati via) e zona Battilana (con il muraglione della linea gotica spezzato), con il Carrione che aveva provocato danni minori a San Martino, senza sforare. Nella seconda, a distanza di poche settimane, gli argini avevano ceduto sotto la via Aurelia e nella zona più verso monte.

 

Burocrazie e concorsi di colpa.

Così come riporta Il Tirreno di Massa-Carrara, Il Carrione finora è stato “rattoppato”: in centro città, mancano i lavori nella zona del ponte della Bugia (dove infatti è esondato), dopo anni di dibattiti sull’opportunità o meno di abbattere il ponte stesso (alla fine, si abbasserà l’alveo del fiume); lungo il corso del torrente verso il mare, a macchia di leopardo, gli argini sono stati rafforzati un po’ qui un po’ là, con difficoltà dovute alle “competenze concomitanti”: Comune, Provincia, Ferrovie per il ponte sulla Ferrovia, Anas per il ponte sull’Aurelia ecc. Conferenze di servizi, lungaggini, pastoie, rattoppi (e inchieste giudiziarie per i lavori in centro che portarono al crollo di una palazzina…): risultato, nel 2014 due ore di pioggia intensa hanno riprovocato il disastro. In attesa di saperne di più sulle modalità di appalto e di realizzazione dell’argine crollato, questa è l’unica drammatica certezza.

carrara 3

 

 

carrara 2
Fonti: Il Tirreno di Massa Carrara
Foto: Roberto Gambini e dai sociali network.

About Author

Avatar

Matteo Provvidenza è nato 25 anni fa a Viareggio. Nel Maggio 2012 ha fondato e redatto il blog di informazione indipendente 'Viareggio Free World' fino al Luglio 2013. Attualmente è redattore principale e fondatore di VFW Project, nato dalle ceneri del precedente, il quale si sta rivelando punto di riferimento per l'informazione indipendente locale.

Leave A Reply