Rassegna notizie dal sindaco Giorgio Del Ghingaro (Parte I)

0

GDG E

Sabato 26 settembre

HOTEL LIRIDI, IL TAR RIGETTA LA RICHIESTA DI SOSPENSIVA:

L’ORDINANZA DI CESSAZIONE ATTIVITA’ E’ IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE

Il Tribunale anticipa la sentenza di merito dichiarando legittimo il provvedimento del sindaco

L’albergo Liridi dovrà cessare l’attività come previsto dal provvedimento firmato dal sindaco Giorgio Del Ghingaro, il 10 agosto scorso.

La vicenda, dopo oltre un mese di polemiche e ricorsi a suon di carte bollate, è infatti giunta al termine giovedì 24 settembre, giorno in cui è stata depositata l’ordinanza emessa dal Tar (Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana).

Per altro un’ordinanza anticipatoria del merito: il Tribunale infatti non si è limitato a rigettare la sospensiva ma ha già dichiarato il provvedimento del sindaco legittimo avendo tutti i requisiti necessari per l’emanazione dello stesso.

Nette le motivazioni che hanno portato alla decisione del tribunale:

«Il provvedimento impugnato appare legittimamente adottato – si legge nell’ordinanza -, alla luce della situazione accertata al momento della sua emanazione, tenuto conto delle gravi carenza igienico-sanitarie riscontrate dagli organi di controllo, dalla mancanza dei requisiti necessari a fronte della presenza (incontestata) di soggetti in condizione di disabilità psico-fisica, nonché dell’accertato rischio di incendio da ultimo segnalato anche dai vigili del fuoco, come traspare anche dalla documentazione fotografica depositata in giudizio».

«L’ordinanza di cessazione dell’attività diventa adesso immediatamente esecutiva – sottolinea l’assessore alla Libertà urbana Maurizio Manzo – e l’Amministrazione agirà di conseguenza al più presto perché non possono essere tollerati stati di illegalità».

«L’Amministrazione doveva intervenire anche e soprattutto per evitare pericoli per gli ospiti della struttura. Non credo ci sia altro da aggiungere – sottolinea invece l’assessore con delega al sociale Sandra Mei -, se non che il provvedimento del sindaco era assolutamente motivato: una decisione sostenuta dai rapporti della Asl, dai verbali dei carabinieri e dei Vigili del Fuoco e ribadita adesso anche dal Tribunale».

«Alcune persone sono già state alloggiate altrove – conclude Mei -: invitiamo ancora una volta gli ospiti rimasti ad accogliere le sistemazioni alternative trovate grazie all’impegno sia del Comune che della Asl».

CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI FRANCESCO SODINI

Esprimo vivo cordoglio a nome mio e di tutta l’Amministrazione per la scomparsa di Francesco Sodini, imprenditore, sportivo, amante appassionato del mare e della vela. Un uomo dai grandi ideali e dai progetti ambiziosi, dall’ideazione del premio Alveare all’impegno profuso per il premio Artiglio e per il museo della Marineria. Con lui se ne va, oltre a un grande uomo, un pezzo di storia versiliese. Alla sua famiglia le più vive condoglianze.

Il sindaco di Viareggio. Giorgio Del Ghingaro
26/09/2015

SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE ALLA PRESENZA DEL PREFETTO DI LUCCA GIOVANNA CAGLISOTRO: SICUREZZA, MIGRANTI, DISSESTO E RINASCITA CITTADINA

«Voglio rivedere Viareggio come la trovai 30 anni fa»

«Voglio rivedere Viareggio come la trovai 30 anni fa, quando venni con mia madre in passeggiata» con queste parole il prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro ha salutato il Consiglio comunale di Viareggio riunito questa mattina dalle ore 11.

Sicurezza, migranti, dissesto e rinascita cittadina sono i temi intorno ai quali è ruotato il dibattito, con un unico grande filo conduttore: l’invito alla collaborazione fattiva di tutte le forze in campo.

«Io oggi guardo al futuro – ha detto la dottoressa Cagliostro -, confido nella vostra capacità di fare sistema e nella disponibilità di tutti i componenti di questo consesso a mettere insieme le energie se ciò è utile per il bene comune, quel bene comune che tutti i cittadini si aspettano».

«L’impegno di tutti – ha continuato – deve essere stabilmente volto a perseguire al di la di ogni comprensibile dialettica politica e diversità di opinioni, prospettive di sviluppo per la comunità viareggina. Per quanto mi riguarda offro come sempre massima collaborazione a chi mi chiede impegno per questo territorio».

Impegno che si concretizzerà anche e soprattutto sul tema sicurezza che tanto sta a cuore alla comunità viareggina: primo atto fra tutti, la richiesta del rinnovo dell’esercito sul territorio della provincia di Lucca. «Il 90% delle forze verrà mandato a Viareggio e in Versilia – ha specificato il prefetto – come richiesto sia dal questore che dal comandante provinciale dei carabinieri».

Sicurezza che, nonostante gli allarmi lanciati da più parti, coinvolge marginalmente il tema dei migranti: «Vorrei rassicurare tutti i cittadini – ha infatti spiegato il prefetto -: nessun esborso di soldi da parte del Comune, ne’ lavoro tolto o aumento della criminalità legata all’arrivo dei richiedenti asilo. In questo i dati parlano chiaro. Se vorrete sono disponibile a venire a incontri sull’argomento, purché siano costruttivi».

Inevitabile poi toccare il tema del dissesto «Invocato da tutti voi come una mannaia – ha detto il prefetto -. Il dissesto è una situazione che non ha limiti di discrezionalità: ci sono dei dati di fatto, una relazione della Corte dei Conti e mi auguro ovviamente che si chiuda il prima possibile. A breve il dottor Giancarlo Verde, direttore generale, Direzione Centrale Finanza Locale del Ministero degli Interni, sarà a Viareggio per un convegno: vi invito tutti fin da ora a partecipare per capire bene quali e quante conseguenze e quali sono i paletti entro cui si muove una città in dissesto».

Il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha ringraziato il prefetto per la sua presenza invitandolo a tornare al più presto a Viareggio:

«Perché Viareggio ha bisogno dei rapporti di collaborazione con gli altri Enti – ha detto il primo cittadino – dal Ministero degli Interni, al Mef, alla Prefettura. La Sua presenza qui oggi, signor prefetto, è altamente significativa e conferma l’attenzione che lei ha dimostrato per la nostra città, ricevendomi a poco meno di una settimana da che ero stato eletto sindaco».

«Mi auguro – ha continuato – che questo sia l’inizio di un percorso istituzionale proficuo per Viareggio nell’ottica della ripartenza, grazie a un’azione istituzionale unita dell’intero consiglio, al di la’ ovviamente delle divisioni di partito, e al rapporto serio e collaborativo con l’Organismo Straordinario di Liquidazione: di questi giorni la proroga di 6 mesi per la rendicontazione della massa passiva».

«Tre cose dobbiamo perseguire: il mantenimento di un alto profilo istituzionale, la sobrietà nei comportamenti amministrativi e politici: non serve a nessuno fare sterili e inutili polemiche, e soprattutto dobbiamo voler bene a Viareggio. Noi, prefetto, – ha concluso Del Ghingaro – ce la faremo, perché ci crediamo e siamo fortemente motivati: serve il suo sostegno e so che non mancherà».   28/09/2015

PROMOZIONE DELLA CITTA’: VIAREGGIO SI CANDIDA AD OSPITARE L’HARLEY-DAVIDSON EUROPEAN H.O.G. RALLY

OBIETTIVO DESTAGIONALIZZAZIONE

Giubbotti di pelle, barbe al vento e stivali: Viareggio si candida ad ospitare l’Harley-Davidson European H.O.G. Rally 2016, il più famoso raduno di bikers a livello europeo, organizzato dalla Goose Live Events per il club H.O.G. che riunisce fra i suoi soci i possessori di Harley Davidson.

Dopo i primi contatti, martedì 6 ottobre, l’assessore Valter Alberici incontrerà Charlie Alger e Nick Wigley, rispettivamente Account director e Ceo della Goose Live Events che organizza i raduni del club.

Harley-Davidson, molto più di un marchio, è un mito intramontabile che si rinnova di anno in anno: un sogno che unisce giovani e meno giovani, che hanno in comune l’amore per i grandi spazi, per la vita all’aria aperta e per una moto che è diventata ormai il simbolo di uno stile di vita.

l’Harley-Davidson European H.O.G. Rally vede migliaia di partecipanti: una vera e propria invasione pacifica che ogni anno si riversa nelle varie capitali europee.

I partecipanti avranno anche l’occasione di ammirare i modelli Harley-Davidson più recenti e partecipare ad un’iconica parata in sella, che rappresenta uno degli eventi principali del weekend. Il rinomato show Harley-Davidson Custom Bike offre inoltre ai visitatori l’opportunità di ammirare alcuni modelli di motociclette uniche e speciali.

Non solo moto ovviamente, il raduno prevede infatti numerose attività di intrattenimento dagli stand con gli accessori più stravaganti, al cibo, ai concerti dal vivo.

«Una bella occasione per Viareggio – commenta l’assessore Alberici –. Sono eventi che possono portare ricadute economiche positive per la città. Un modo per uscire dai percorsi del turismo tradizionale e per rilanciare il brand Viareggio fra i grandi nomi dell’accoglienza europea».  28/09/2015

PRIORITA’ PIAZZONE: L’ASSESSORE ALBERICI INCONTRA I COMMERCIANTI: «INSIEME PER RISOLVERE I PROBLEMI DEL MERCATO DI PIAZZA CAVOUR»

Raccolta rifiuti, sicurezza e legalità: sono queste le parole chiave intorno alle quali gira l’azione dell’Amministrazione comunale riguardo la riqualificazione del mercato di piazza Cavour.

«Attenzione massima – come riferisce l’assessore con delega alle attività produttive Valter Alberici – per una zona che da troppo tempo soffre una situazione di incuria diffusa».

Ieri pomeriggio l’assessore ha incontrato Anna Maria Nuti, presidente del Centro Commerciale Naturale Centro Storico, insieme ad altri commercianti che hanno portato all’attenzione dell’assessore i problemi che gravano sul mercato.

«Problemi che conosciamo bene – ha sottolineato l’assessore – e che cercheremo di risolvere al più presto».

Prima di tutto è stata presa in esame la questione spazzamento dei rifiuti: l’Amministrazione ha confermato l’intenzione di dare priorità al piazzone per la raccolta differenziata, «Sarà il primo mercato a rifiuti zero» assicura l’assessore.

Non meno importante poi l’assenza di sicurezza che lamentano sia i commercianti che i cittadini: «Il problema della microcriminalità diffusa va affrontato con iniziative che ridiano vita alla zona – ha commentato l’assessore Alberici -. Nei prossimi giorni faremo un sopralluogo anche con l’assessore Maurizio Manzo e con Vasco Comaschi, comandante della polizia Municipale, per valutare interventi anche mirati».

Dalla sicurezza al decoro urbano il passo è breve, «Il mercato va reso fruibile – continua Alberici – dobbiamo consentire alla gente di passeggiare, ma anche di raggiungere in tranquillità il piazzone: quindi sì ad un nuovo piano dei parcheggi per la zona, studiato di concerto con le associazioni di categoria e gli uffici competenti ed via libera per iniziare al più il processo per la pedonalizzazione di via Verdi, come detto in campagna elettorale».

Ma la legalità non è solo lotta al microcrimine, è anche rispetto delle regole per tutti: «E’ fondamentale fare il punto delle concessioni, per capire le morosità pregresse. Dobbiamo regolarizzare tutte le licenze, nella massima trasparenza e legalità».  29/09/2015

L’ASSESSORE AL PERSONALE VALTER ALBERICI INCONTRA I DIPENDENTI DEL PRINCIPINO

Obiettivo: salvaguardare sia la struttura che i posti di lavoro

Incontro proficuo quello che si è svolto ieri nella sala Matteo Valenti del palazzo comunale, tra i dipendenti del Centro Congressi Principe di Piemonte e l’assessore al personale Valter Alberici, alla presenza del liquidatore Massimo Romiti.

«Una riunione se vogliamo propedeutica – ha detto l’assessore – che è servita a fare il punto della situazione in vista dell’appuntamento ben più importante fissato per domani e al quale parteciperà oltre al liquidatore Romiti anche il curatore fallimentare Donato Bellomo».

Per domani alle 13 è infatti fissato il secondo incontro con i dipendenti, sul tavolo molti e importanti temi dai quali dipendono il futuro della struttura: «Siamo perfettamente consapevoli che il momento è molto delicato – commenta Alberici -. Stiamo valutando tutti i percorsi possibili, di concerto con il liquidatore e le rappresentanze sindacali».

«Vorrei rassicurare tutti i dipendenti – conclude l’assessore – che l’Amministrazione sta lavorando al massimo con l’obiettivo primario di salvaguardare sia la struttura che i posti di lavoro».

About Author

Avatar

Viareggio Free World Project è nato nel Gennaio 2014, dalle ceneri dell'omonimo progetto 'Viareggio Free World'.

Leave A Reply