Viaggio nel mondo delle vlt: lo studio condotto dall’istituto di ricerche Doxa

0

Uno studio condotto dall’istituto di ricerche Doxa ha ricostruito quelle che devono essere le caratteristiche dei locali di gioco, le sale di videolottery, secondo le preferenze dei giocatori italiani. Sì perché non sono le VLT e le slot machine devono riuscire ad attirare l’attenzione dei players e tenerli incollati davanti allo schermo. Anche i locali fanno la loro parte per aumentare il fatturato delle case da gioco e i giocatori le scelgono ricercando determinate caratteristiche, che sono risultate essere comuni in tutto il campione analizzato dallo staff Doxa.

Per prima cosa, è importante la posizione della sala da gioco, che per la maggior parte dei giocatori deve trovarsi a metà strada tra la propria abitazione e il luogo di lavoro. Un posizionamento equidistante, infatti, consente al giocatore di raggiungere le proprie slot preferite nello stesso tempo, sia che si trovi a casa, sia che sia sul posto di lavoro. La maggior parte dei players, dunque, preferisce giocare vicino i luoghi a lui più abituali, ma vene sono anche altri che cercano una maggiore distanza per “allontanarsi dalla realtà quotidiana”, oppure per avere una maggiore discrezione da persone conosciute.

Tra i fattori importanti nella scelta della sala ideale, c’è anche quella del parcheggio: molti locali sono scartati se non dispongono della comodità di un posto auto illuminato e custodito. Chi gioca, dicevamo, parte da casa oppure dal posto di lavoro ed ha bisogno della tranquillità anche per la propria vettura. In generale, le sale slot devono avere tutti quei comfort e quelle caratteristiche tipiche dei casinò. Il giocatore, infatti, cerca un’ambientazione all’interno della quale non deve preoccuparsi di nulla, se non di giocare, una situazione simile a quelle riscontrate nelle sale slot virtuali presenti su internet. Al resto, deve pensarci personale qualificato e accogliente.

Se ne deduce, che la sala ideale deve quantomeno rispondere a questi pochi requisiti. Disporre di un ingresso accogliente; una reception con personale qualificato e guardaroba; ambienti separati e distinti con sale VLT separate ad esempio da scommesse, Bingo etc.; security di cui si occuperà personale appositamente addestrato ma anche un sistema di telecamere a circuito chiuso. Non devono poi mancare delle aree dedicate al ristoro e al relax, che non devono essere per forza rappresentate da un ristorante, ma basta anche un’area che rappresenti un punto di aggregazione e dia la possibilità di consumare anche solo uno snack standosene comodamente seduti su uno sgabello o in poltrona.

Costituiscono punti a favore per una sala da gioco, aree suddivise tra loro con pareti insonorizzate, oltre che le stanze dedicate agli stessi giochi disponibili sia per fumatori sia per non fumatori. Il personale di sala, oltre che dedicato all’accoglienza, dovrebbe essere a disposizione del giocatore in tutte le fasi della sua permanenza, perché un player abbandonato a sé stesso, difficilmente ritornerà a giocare in quel posto. Molte sale, poi sono troppo buie, pensando di dare un servizio migliore e più discreto: meglio la penombra con luci che partono dal basso e non dall’alto, in un ambiente pulito e profumato. Il giocatore deve sentirsi come a casa, altrimenti vi ci torna subito.

About Author

Viareggio Free World Project è nato nel Gennaio 2014, dalle ceneri dell'omonimo progetto 'Viareggio Free World'.

Leave A Reply