Workshop cinema d’animazione sperimentale con Leonardo Carrano.

0

wo

Due giorni full immersion a contatto con un artista, che, attraverso le sue opere, ha creato un proprio stile unico nel suo genere in grado di fondere linguaggi e metodologie diverse che passano costantemente dal dato concreto all’astrattismo, unendo la musica alle più moderne tecniche dell’animazione sperimentale.

Ai partecipanti al workshop sarà offerta una panoramica della storia del cinema d’animazione sperimentale attraverso l’analisi delle opere dei maggiori autori del ‘900, ma soprattutto la possibilità di scoprire e sperimentare da vicino alcune delle principali tecniche utilizzate da questi artisti e infine di conoscere le attuali tendenze e gli sviluppi di questo settore.

Organizzato dall’Associazione Culturale “Falesia Attiva” in collaborazione con Nomadica (www.nomadica.eu), circuito autonomo per il cinema di ricerca, il workshop sul cinema d’animazione sperimentale condotto da Leonardo Carrano si svolgerà il 9 e il 10 gennaio 2016 presso l’Associazione Spinaceto Cultura- Teatro della Dodicesima (Via Carlo Avolio, 60- 00128, Roma) secondo i seguenti orari: 10-13 /14-17.

Il workshop è aperto a studenti di cinema, fotografia, arti pittoriche, ma anche a filmakers e semplici appassionati del settore del cinema d’animazione sperimentale.

Si richiede curriculum vitae. Si rilascia attestato di partecipazione.

Posti limitati. Scadenza iscrizioni entro il 10 dicembre 2015.

Sono previsti sconti su strutture convenzionate per i partecipanti fuori sede.

Per maggiori informazioni su costi e modalità di iscrizione,

scrivere a falesiattiva@gmail.com

<<Il cinema d’animazione sperimentale nasce, si sviluppa e continua ad essere ancora oggi strutturalmente apparentato con le arti visive. In questo senso, dunque, la visione collettiva e l’analisi guidata di film d’animazione sperimentale costituiscono, da un punto di vista formativo, un’occasione proficua per insegnare la storia dell’arte, l’educazione visiva, le sue tecniche e le sue modalità rappresentative. (…) Non c’è nessun altro ambito delle arti legate all’immagine in movimento tout court che può superare l’animazione sperimentale per quello che concerne le tecniche e i dispositivi (cinepittura, schermo di spilli, animazione di sagome ritagliate, di silhouette, oggetti, plastilina, sabbia, ferro, animazione al computer 2-D, 3-D, etc. etc.). (…). Il cinema d’animazione sperimentale è infatti un ibrido che sconfina tra cinema, pittura e fotografia, ed è quindi una materia illuminante su tutte queste arti. >> L.C.

Leonardo Carrano nasce a Roma nel 1958. Pittore e grafico, nel 1980 vince il premio Lubiam assegnatogli dal maestro Renato Guttuso. Dal 1992 si occupa di cinema d’animazione sperimentale; i suoi lavori, frutto della combinazione di tecniche e linguaggi diversi, tutti sperimentali e a metà strada fra astratto e referenziale, sono presto notati dalla critica e selezionati in importanti festival in Italia e all’estero (Festival del Cinema di Venezia, Roma, Locarno, Montreal, Parigi, Zagabria, Casablanca, Shangai, Pechino, Milano, Napoli, Palermo). Le sue animazioni sono state mandate in onda più volte in alcuni programmi RAI, “Blob”, “Blob cose mai viste”. Nel 1994 realizza per la Fininvest le scenografie virtuali del programma L’ ANGELO. Nelle sue realizzazioni Carrano si è valso della collaborazione di compositori noti ed apprezzati come Sylvano Bussotti, Giorgio Bastianelli, Ennio ed Andrea Morricone. Tra le sue opere più suggestive, ricordiamo Aeterna (definito da Ennio Morricone “un’opera straordinaria, unica, eccezionale”) e il recente Jazz for a massacre (vincitore del Lucca Film Festival 2015)

About Author

Avatar

Viareggio Free World Project è nato nel Gennaio 2014, dalle ceneri dell'omonimo progetto 'Viareggio Free World'.

Leave A Reply